La cultura occidentale ci ha imposto per millenni un nucleo familiare tradizionale, basato su una ripartizione di genere: la donna ha il ruolo di procreare e badare alla casa, l’uomo quello di provvedere alla protezione e al sostentamento della propria famiglia. Su principi completamente diversi è fondata la cultura della comunità delle Haenyeo: dal XVIII secolo in alcune isole della Corea del Sud molte donne scesero in mare per darsi all’immersione, unica fonte di reddito, prendendo il ruolo dei propri mariti morti in guerra o in incidenti in mare. Da quel momento le donne acquistarono un ruolo fondamentale nella società, portando al rovesciamento dei ruoli di genere. Piene di forza morale e fisica, le donne Haenyeo dedicano la loro vita al mare e al mantenimento delle proprie famiglie e dell’economia del paese.

Dopo un viaggio nell’isola di Jeju, Jenia Kim ha deciso di trarre dalla potenza di queste donne l’ispirazione per la sua collezione S/S 18. Designer russa, ma con origini coreane, Jenia Kim ha sempre dimostrato interesse e amore per la propria cultura, fin dalle prime collezioni. In questa stagione ha approfondito ancora di più le su radici, facendo un tributo alle donne Haenyeo, dedite alla raccolta di pesci e molluschi, ed inserendo le loro tute da immersione come capi portanti nella progettazione degli abiti.

Diventati abiti da poter indossare quotidianamente, questi costumi subacquei sono stati trasformati in body ricamati e bagnate felpe crop con cappuccio, decorati da abbottonature e decorazioni marroni dalle forme floreali che imitano i trucioli degli alberi. Super caratteristica è la forma curva e a clessidra di shorts e pantaloni dalla vita alta, i quali, come detto ironicamente dalla designer, ricordano “le gambe storte e corte delle nonne coreane”, mentre le gonne sembrano grandi scialli avvolti intorno ai fianchi. Ad accompagnare gli outfit, la designer Jenia Kim ha creato una mini-collezione di borse, in collaborazione con un oftalmologo e con l’artista Alexey Klepnev. Dall’effetto trompe-d’oeil, queste borse in plastica sono decorate da disegni di animali marini e sono un’allusione alle donne in un mercato coreano.

Questa stagione S/S 18 presentata dalla designer Jenia Kim basa le sue fondamenta sulla civiltà Haenyeo per rivolgere il messaggio che ogni donna può prendersi cura di se stessa, senza aver bisogno dell’aiuto di nessun uomo.

Credits photos Jenia Kim‘s site