Che musica ascoltano i teenager di oggi? E quali strumenti utilizzano per riprodurla?
Da questa domanda è partito il giovane fotografo Giuseppe Matropierro, incontrato a Scuola Spaziotempo, per la realizzazione del suo progetto finale.

Musica e moda nel corso dei decenni hanno sempre camminato a braccetto, influenzandosi a vicenda.
E i teenager di tutte le epoche sono la cartina di tornasole che consentono di capire le tendenze sia dal punto di vista del genere musicale che dell’abbigliamento.

“LA MUSICA CHE SI SENTE, LA MUSICA CHE SI VEDE” ed è stato pensato come un viaggio nel tempo; racconta il modo di essere dei teenagers degli ultimi 40 anni e di come sia cambiato il tipo di musica, il loro modo di ascoltarla, il loro modo di essere. Giuseppe Mastropierro ci mostra dimensioni che di solito non vediamo, perché grazie alla fotografia riusciamo a cogliere anche da un semplice outfit l’influenza che la musica ha avuto sulla personalità e a individuare i gusti musicali della persona fotografata. Le location fotografate rispecchiano i luoghi più frequentati dai soggetti quando erano teenagers cercando di far immergere lo spettatore all’interno delle loro vite; anche i loro abiti cercano di rispecchiare la moda del tempo.

Per gli scatti il fotografo ha utilizzato delle ottiche vintage, in particolare un 50 mm f 1.8 della Canon degli anni 70.
Buon viaggio!

La musica che si sente, la musica che si vede